Città di Mare, di vento e di sole. Di storie antiche e di sapori senza tempo. Città di spazi e di vuoti assoluti. Città di gabbiani e di cani randagi. Di santi, di marinai e di contadini.

Recita così uno dei tanti pannelli artistici in ceramica che si trovano in questa (mia) città. Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, a metà tra il parco archeologico di Selinunte e la riserva dello stagnone di Marsala, si presenta agli occhi del viaggiatore come un miscuglio di tante cose.

Città antica, che vede nella kasbah e nei vicoli un centro storico ricco di storia, ravvivato dalla dinamicità dei tanti luoghi di svago presenti nelle stradine.
Città multietnica, qui infatti convivono nel pieno rispetto della diversità etnie diverse.
Città culturale, con i suoi luoghi di interesse quali il museo del satiro, il museo diocesano, il collegio dei gesuiti, il teatro Garibaldi, le tantissime chiese tutte (o quasi) aperte ai visitatori.

Mazara del Vallo è una città piena di luce e di colori. Il mare la fa da padrona, le coste infatti riescono a coprire quasi tutto il territorio.

Abbiamo la zona rocciosa di Quarara. In centro città Mazara del Vallo ha i suoi splendidi lungomare (lungomare San Vito, lungomare Hopps e Lungomare Mazzini, per un totale di quasi 3 km di passeggio).

Sul versante si trova la spiaggia di Tonnarella, la spiaggia dei mazaresi e dei tanti turisti che ogni anno in estate ne godono la bellezza.

Ma il mare a Mazara del Vallo non è solo divertimento, ma anche (e soprattutto) duro lavoro. Qui infatti si trova una delle più grandi flotte di pescherecci di altura, imbarcazioni che solcano i mari del Canale di Sicilia (e non solo) per lunghi periodi, a volte anche mesi.

La tradizione marinara ha fatto di Mazara del Vallo un porto rinomato in tutto il mondo per la qualità del suo pescato e per la grande esperienza dei pescatori di questa città.
Oltre ai pescherecci che vanno in mare per periodi lunghi ci sono anche delle imbarcazioni più piccole che escono dal porto anche solo per pochi giorni.
Queste barche portano ogni giorno nei mercati mazaresi pesce fresco e di grande qualità quali saraghi, triglie, calamari, sarde, sgombri e pesce da zuppa.
I pescherecci di altura, invece, sono specializzati principalmente (ma non solo) nella pesca del Gambero Rosso di Mazara, prodotto di assoluta eccezionalità.

E sono ancora tante le cose che si possono apprezzare a Mazara del Vallo: abbiamo detto il centro storico, da poco riqualificato grazie alle ceramiche decorative e con l’aiuto di diversi artisti locali; la natura con le sue oasi naturalistiche WWF di Gorghi Tondi e Lago Preola e della Riserva di Capo Feto; il cibo, i sapori, i profumi, i prodotti straordinari del mare e della terra preparati e serviti nel migliore dei modi nei diversi ristoranti e gastronomie presenti in città.

Che dirvi, se vi trovate in zona venite a vedere la mia città, venite a visitare Mazara del Vallo, e se volete contattatemi pure, ci faremo una bella passeggiata insieme.

Città di Mazara del Vallo
+39 0923671111
www.comune.mazaradelvallo.tp.it
www.mazaracapitale.it

Foto: Ignazio Perez | Giampaolo Caruso | Città di Mazara del Vallo

Lascia un Commento

Iscriviti alla NewsletterRicevi Gratis la Guida all'Abbinamento Cibo Vino