Le opportunità rivolte alle aziende che valorizzino il patrimonio naturale, culturale e industriale del tonno rosso del Mediterraneo attraverso Tuna Route, il progetto che coinvolge 10 partner provenienti da 4 paesi (Italia, Spagna, Portogallo e Irlanda) e mira a creare una rotta turistica internazionale con l’obiettivo finale di promuovere i territori toccati dalle rotte del “corridore dei mari”. Se ne parlerà all’interno di un workshop in programma domani, sabato 19 ottobre alle ore 9:30 sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo nell’ambito del programma della rassegna Blue Sea Land. L’incontro è rivolto alla creazione di una rete di operatori siciliani, sia privati che pubblici, interessati a cooperare per la commercializzazione di un prodotto turistico legato alle rotte del tonno rosso attraverso il portale dedicato al progetto www.tunaroute.com dove potranno essere inseriti servizi e prodotti turistici in linea con il progetto.

 

 

Tuna Route riunisce enti pubblici di Algarve in Portogallo, Cadice e isole Baleari in Spagna, Carloforte (Sardegna) e Favignana e si concentra sulla cooperazione transnazionale per la promozione del turismo tematico legato al tonno nelle regioni del Mediterraneo occidentale, dove il tonno è stato storicamente importante per lo sviluppo socioeconomico, ma anche nell’Atlantico orientale.

Il workshop, organizzato dall’assessorato al turismo della Regione Siciliana, fa parte del programma di iniziative e strumenti messi in campo dal progetto per coinvolgere i soggetti che fanno parte della filiera del tonno (compagnie di charter, ecoturismo, pesca sportiva, ristoranti, musei, imprese del settore ittico) facilitando la collaborazione tra enti pubblici e privati dal livello locale a quello internazionale.

L’assessorato regionale al turismo realizzerà anche una pubblicazione con itinerari regionali che toccano località e strutture della Sicilia legate alla storia del tonno ed alla sua tradizione culinaria.

Info su www.tunaroute.com

 

 

Lascia un Commento

Iscriviti alla NewsletterRicevi Gratis la Guida all'Abbinamento Cibo Vino