Città del Barocco Siciliano e del Cioccolato, Modica (in provincia di Ragusa) è un’opera d’arte a cielo aperto. Nel 1693 la città fu scossa da un terribile terremoto, ma fu riedificata in un sontuoso stile barocco, oggi (già dal 2002) Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO insieme con il Val di Noto.

Tutto fa di questa città una città unica e affascinante, con le sue stradine ed i suoi viali pittoreschi, dove è possibile trovare ristoranti, botteghe, negozi e vecchi palazzi.

Modica, situata a sud del Monti Iblei, è suddivisa in tre quartieri, AltaBassa e Sorda. La prima si sviluppò intorno al Castello, la seconda lungo i torrenti ormai coperti. A queste due si è aggiunto, a partire dagli anni sessanta del secolo scorso, il nuovo quartiere residenziale del Sacro Cuore, denominato tradizionalmente Modica Sorda.

Passeggiare per la città è qualcosa di affascinante. Basta avventurarsi in una delle tante stradine per rendersi conto della bellezza dei singoli palazzi, delle viuzze, dei balconi fioriti, per poi affacciarsi su di uno spiraglio e ammirare la città dall’alto, con i suoi tetti antichi che danno al paesaggio un tocco di magia.

E così è tutto un divenire di sorprese, di scorci di bellezza, di uno sfavillio di colori, di un’autenticità antica.

A Modica di certo non mancano luoghi dell’arte e della cultura. Qui hanno trovato i natali tanti personaggi illustri, uno fra tutti Salvatore Quasimodo, premio Nobel per la letteratura nel 1959.

Qui si trovano sontuose e superbe chiese, il cui stile barocco le rende non solo luogo di culto ma anche ambite mete turistiche.

Qui si trova il Parco Archeologico di Cava d’Ispica, uno dei maggiori complessi naturalistico-archeologici esistenti.

E ancora il Museo del Cioccolato dove viene spiegata la lavorazione di questo prodotto e il Museo della Memoria dove si trovano simulacri di guerra.

Modica offre tanto anche ai veri gourmet sempre alla ricerca di prodotti unici. Senza dubbio il più noto e conosciuto è il Cioccolato di Modica, che deve la sua unicità ad una consistenza granulosa e friabile e ad un aspetto ruvido, quasi grezzo, che conserva intatte tutte le caratteristiche del cacao. Ogni anno a Modica si dedica un festival a questo prodotto, il ChocoModica.

Ma la dolceria modicana offre anche un’ampia varietà di dolci e gelati. I più caratteristici sono senza dubbio gli “’mpanatigghi”, biscotti impanati come un piccolo panzerotto a forma di semiluna, ripieni di mandorle, cioccolato, cannella e carne di manzo finemente tritata.

Gusto, bellezza e tradizione rappresentano senza dubbio i tre elementi distintivi di questa città immersa in un territorio straordinario, che ne fanno un vero gioiello siciliano meritevole di un visita.

Se avete intenzione di venire a Modica eccovi alcuni riferimenti che vi possono essere utili:

Città di Modica

+39 0932 759111

comune.modica.gov.it

www.scoprimodica.it

Foto: Ignazio Perez | Antica Dolceria Bonajuto